• ...benvenuti a voi che passate per questa mia casa, entrate in silenzio e con calma, sedetevi e ascoltate ogni respiro perso in ogni stanza,troverete solo serenità e bellezza fatta di cose vere e semplici.Una casa abitata da felini dagli occhi d'oro e dal manto argento-blu, il colore della luna piena d'agosto. Accarezzare un gatto, affondare il viso e aspirare il loro essere ci fa sentire la libertà cos'è.Il certosino è la sentinella dei nostri sogni, nessun incubo potrà introfularsi nel nostro sonno, e il risveglio sarà dolce come i suoi occhi che ci guardano con amore...
  • 1

SIAMO UOMINI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Charlot de la Sciamana, un anno è mezzo, kg7,7 e come si vede ancora intero.

Grigio che vive in simbiosi coni suoi umani e giustamente lui sa che maschio è....

A letto con papà Andrea orgoglioso di mostrare alla mamma Claudia i suoi gioielli, della serie.... in questa casa ci sono due maschi femmina !!!!!!!!!!!!!!!!

 

Delilah de la Sciamana

Delilah de la Sciamana, sette mesi oggi.

Questa Grigia ha un fascino che mi lascia senza fiato, è di stazza grande, i sui genitori sono tutte e due dei gattoni meravigliosi e con un carattere dolcissimo.

Già ora a sette mesi ha un corpo molto sviluppato, la testa piano piano crescerà e diventerà armonia pura su un corpo longilineo e con gambe lunghe.

Non mi stancherò mai di ripetere che i Certosini impiegano due anni e più per finire la loro crescita quindi non bisogna avere fretta.

 

01/11/1991

 

DOLLY / VERDIANA DE LA SCIAMANA

Oggi è un giorno speciale, oggi è il compleanno di mia figlia Mara.
Ben 27 anni fa di primo mattino c'è stato il nostro primo incontro fisico anche se noi due ci conoscevamo da sempre.
Chissà perchè Mara mi ha scelto come  madre, a volte siamo su barricate opposte ma ci amiamo tantissimo, due donne con un carattere forte che si rispettano.
La mia streghetta io la chiamo...
Sicuramente quella notte fatata le Sciamane devono aver ballato e discusso parecchio e la mattina stanchissime me l'hanno l'lasciata in custodia....
Una piccolissima bimba nata quasi un mese prima ma perfetta, ancora coperta dalla "camicia" a sua protezione.
Sono passati 27 anni e come ogni anno la festeggiamo alla grande.
Anche oggi c'è stata festa, le sue ziee (fate buone) gli hanno cucinato le cose che più ama, ravioli di zucca che buoni ma così buoni li fa solo la sua zia Roberta, la torta è sempre quella al cioccolato che solo la sua zia Luigina sa fare.
Io da mamma ho fatto il resto...
Poi alla voce regali c'è stata tantissima emozione.
In casa abbiamo una cucciolata di ben sei femminucce, 4 assegnate da subito, una è nostra e una l'abbiamo tenuta come riserva per vedere quale delle due era più a norma con lo standar Chartreux, insomma alla fine ci siamo tutti innamorati delle due piccole, Verdiana e Rosina come le abbiamo chiamate dai collarini messi per distinguerle.
Alla fine la scelta è andata su Rosina e Mara ci è rimasta malissimo, lei tifava per Verdiana.
Mi ha quasi supplicato di tenere la sua preferita ma le ho spiegato che non era il caso...
Delusa ma non rassegnata Mara ha continuato ha fare pressione e nonostante il mio disappunto.
Dai e dai alla fine mi ha fatto sentire un verme, chi ero io per separarla da questa cucciola? Loro due si vogliono bene, si vede, come Mara entra in nursery oppure si butta sul letto subito Verdiana va a giocare con lei.
Stamattina ho scritto un bel bigliettino di auguri e dietro ho messo come certificato che Verdiana è sua.
Ho messo la busta sotto al piatto e quando Mara l'ha sollevato ha sorriso, forse aspettandosi 50 euro, poi ha aperto la busta e ho visto i suoi occhi....
Ho visto i suoi occhi che scorrevano increduli quello che avevo scritto e si riempivano di lacrime ...
Lacrime che vedendo la sua emozione scorrevano anche dai miei occhi... una reazione sincera e che ha lasciato stupiti i nostri ospiti che non capivano tanta emozione....
Dario no, Dario lo capiva e anche lui era commosso...
Fabio ha letto a voce alta il biglietto e tutti hanno capito...
Buon Compleanno Mara, buona vita con la tua Verdiana e mille di questi giorni e di queste emozioni...

ASPETTARE....

DOMINIC DE LA SCIAMANA

 

Nel piccolo paese la domenica Sara non andava a messa, aveva una dispensa speciale.

Ogni domenica mattina il vicario in persona passava distrattamente vicino a lei, quasi volando nella tunica nera senza scarpe, sulle assi vecchie e brune del pavimento e con un gesto la sfiorava accompagnandolo con parole indecifrabili.

Ecco, quella era l'assoluzione per le mancata messa e Sara si sentita quasi una santa.

Ogni domenica e con qualsiasi tempo lei e una compagna o un compagno girava tutto il paese a chiedere l'elemosina per la chiesa.

Erano in due perchè uno teneva in mano un grosso salvadanaio e l'altro un cestino per le uova.

La frase era sempre quella dopo il toc toc di rito...... avete qualcosa per la chiesa?

Così giravano ogni domenica e ci volevano ben 4 ore o cinque a secondo delle presenze e dell'umore dei cristiani.

Sara conosceva a menadito tutte le case del piccolo paese di montagna, sapeva chi dava le uova e chi le monetine, chi le rimbrottavano e chi li ignoravano ma a lei la cosa che più premeva era il finire e bene.

Entrare nelle case la domenica era trovare  un'intimità che non c'era negli altri giorni...

Le persone erano diverse, diciamo, quasi nude del loro vestire quotidiano, non c'era la fretta del lavoro, anche i panni erano nuovi.. diversi anche dal profumo....

Sara entrò  nella casa delle " pute", sette sorelle, una dietro l'altra come età e nessuna sposata, sette ragazze che come un quadro ogni domenica mattina erano sempre le stesse e pur sempre diverse.

Come ogni domenica mattina Sara ne restò affascinata, in mezzo alla stanza una grande tinozza colma di acqua che a seconda dell'orario fumava di più o di meno e poi loro, le sette ragazze che come delle scimmiette si occupavano una dell'altra.

C'era chi lavava la schiena di una, chi assciugava, chi pettinava, chi tagliava le unghie dei piedi ecc.. ecc

Ma sopra a tutto c'era un odore indecifrabile... dolce, quasi stantio di un qualcosa che Sara non sapeva dire la provenienza.

Un odore fatto di sospiri e di promesse, quasi fosse fatto di date, di desideri e di sogni...

Entrare in casa delle " pute" era strano, quando ne uscivi avevi voglia di correre e di allontanarsi per non sentire tutta quella aspettativa verso un bisogno sconosciuto.

Anni dopo Sara trovò ancora quell'odore così.

Veramente non uguale uguale, si può dire che in parte era odore di femmine ma quell'odore, quel bisogno di agghindarsi, di profumarsi, di farsi belle solo per andare a messa per avere solo un sogno che durava due ore, quello si, Sara lo riconobbe ogni domenica quando lavorava in ospizio...

Oddio, chiamarlo ospizio ora è inopportuno, chiamiamole case albergo, dove vengono confinati i nostri anziani, Sara l'odore lo riconobbe ogni domenica.

Ogni domenica, quando già alle sei la mattina ogni anziana voleva essere messa sulla comoda e portata in sala ad aspettare i figli, i nipoti o solo gli amici.

Ogni domenica mattina ogni anziana voleva la sua collana e non importava se era di plastica perchè quella d'oro se l'era presa la figlia o nuora, voleva essere pettinata e non importava se tutte fossero quasi rapate perchè così era più facile tenerle in ordine.

Ogni domenica Sara le vedeva quasi spegnersi man mano che le ore passavano e le loro schiene si abbassavano piano piano verso terra.....

Anche il profumo messo la mattina presto diventava racido e si mischiava al sudore e all'odore dell'urina e alla delusione dell'assenza dei propri cari.

Ecco, l'odore era fatto di tutto questo... era semplicemente l'odore dell'attesa, un'attesa mai finita dell'aspettare un qualcosa che non arriva ma si continua a sperare e basta....

 

Contatti

ALLEVAMENTO AMATORIALE

CON AFFISSO


GATTI CERTOSINO DE LA SCIAMANA

BRESCIA

DI SEGUITO GLI UNICI CONTATTI VALIDI

+39 377.6874616

TUTTE LE MIE GRIGIE e GLI STALLONI SONO STATI TESTATI TRAMITE PRELIEVO EMATICO PER IL RENE POLICISTICO (PKD GENETIC TEST) al laboratorio VETOGENE di MILANO, ECOGRAFICAMENTE PER HCM, ovviamente testati anche per FIV, FELV

Sono anche membro del Club del Certosino

GATTINI DISPONIBILI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Salva

Salva

Foto

RAMESSE DEL BORGO MATTO

ELORA E BODI DHARMA DE LA SCIAMANA

ZOE DE LA SCIAMANA

tanus

TANUS DI SANTA FIORA

TRE CUCCIOLI NATI DA BODI DHARMA E DA TANUS DI SANTA FIORA

REBECCA DEL BORGO MATTO

BODI DHARMA

" Perle d'Ambra in uno scrigno di grigia bellezza "

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Ultimi saluti

Semplicemente grazie
Grazie Gabry, so che la nostra Tiffany sarà per sempre nel tuo cuore, l'amore va oltre tutto per fortuna, grazie infinite
Ti mando la mia carezza dal cuore...sei la nostra sorellona...sei presente, dolce, in cerca di contatti umani. Quanto hai insegnato... Ti vorrò sempre bene...saluta il mio Tango che è appena volato in cielo... Sii serena nella tua casa, il cuore di chi ti ama. Ciao gioione.
Ciao Cesy sono arrivata da te col cuore colmo di tristezza perché ferito da un’allevatrice che ci aveva promesso un cucciolo.... ce lo aveva fatto conoscere .... ci aveva fatto anche scegliere il nome .... per poi a pochi giorni dalla consegna decidere di non darcelo più senza alcuna giustificazione lasciandoci con la cuccia vuota..... ma tu hai ridato noi e a mio figlio il sorriso.... perché...
Ciao cesy....finalmente sono riuscita a mettere un' impronta pure io e.....sarò scontata ma conoscere la tua famiglia umana e certosina e' stata una gran cosa...mi hai dato Penelope e lei....e' fin dentro alle mie ossa...oltre che nel mio cuore ovviamente....ti ringrazierò all'infinito. Un bacio e a presto!

Da sapere!

Quando si decide di acquistare un gattino da compagnia di razza è bene non farsi prendere dall’entusiasmo e dalla frenesia di avere subito un cucciolo da portare a casa ed effettuare invece una ricerca facendo particolarmente attenzione ad alcuni aspetti molto importanti onde EVITARE DI ESSERE TRUFFATI oltre che ASSICURARSI DI ACQUISTARE UN GATTINO SANO. Accertarsi sulla salute del cucciolo che si desidera acquistare vi eviterà dispendiose cure veterinarie in seguito.

DA CHI ACQUISTARE IL CUCCIOLO
Se volete comprare un cucciolo di razza è consigliabile cercare un allevamento “serio”. Non sostenete i negozi che vendono animali, perché i cuccioli che vedete dai negozianti sono cuccioli quasi certamente provenienti dal traffico d'animali oppure da pseudoallevamenti che producono cuccioli “in batteria” solo per essere venduti nei negozi ad un prezzo basso e siate cauti nei confronti di annunci su siti commerciali, in entrambi i casi potreste finire con un gattino malato e/o svezzato troppo presto. In ogni caso, contattate più di un allevatore prima di comprare un cucciolo e cercate un allevatore disponibile a fornirvi tutta la documentazione, le informazioni e le garanzie necessarie, parlate con lui anche di eventuali problemi di salute legati alla razza che vi interessa. Assicuratevi che siano stati effettuati tutti i test, genetici e non, sui genitori che il cucciolo sia stato sverminato e che abbia completato il ciclo delle prime vaccinazioni, che sia cresciuto con amore, in un luogo pulito e igienico e non in una gabbia. Se possibile, prima di acquistare un gattino, visitate l'allevamento e se intuite che qualcosa ''non va'' in un allevatore, cercatene altri.


QUANTO COSTA UN CUCCIOLO DI RAZZA?

Non è facile rispondere a questa domanda: dipende dalla razza (se è più o meno diffusa), dalla genealogia (il cucciolo potrebbe essere figlio di campioni e frutto di un lavoro di selezione in alta genealogia) e dall'allevatore. In genere in allevamento il prezzo di un cucciolo “da compagnia” può oscillare tra 600 e i 1.000 €.e. Acquistando il cucciolo da un privato la cifra può scendere, ma spesso i privati non presentano la stessa serietà degli allevatori ed è più facile trovare cuccioli che non abbiano tutte “le carte in regola”. Un acquisto dettato esclusivamente da una cifra allettante potrebbe non rivelarsi la scelta migliore, se tutto quello che avete risparmiato all'atto dell'acquisto lo dovete poi spendete in visite, esami ed interventi veterinari. Inoltre il costo di un gatto di razza non può essere determinato dalla presenza o meno del pedigree: il pedigree non ha un costo così elevato da giustificare dei prezzi bassi quando il gatto viene ceduto senza. Il costo reale del pedigree è di circa 15 -20 €.

CON PEDIGREE o SENZA?
Chi desidera un cucciolo da compagnia e non è interessato alla riproduzione o alle esposizioni feline, spesso ritiene che il pedigree sia inutile e in effetti, se il gatto verrà sterilizzato e passerà il resto della sua vita in casa, il pedigree “nella pratica” non servirà a niente. Va però ricordato che IL PEDIGREE È L'UNICO DOCUMENTO CHE ATTESTA CHE IL VOSTRO CUCCIOLO È DI RAZZA. Il pedigree è il certificato di iscrizione del gatto al Libro delle Origini (LO) di una determinata associazione felina. Questo significa che sul pedigree viene riportato l'albero genealogico del vostro gatto fino a molte generazioni indietro e viene così tenuta traccia della sua linea di sangue, pertanto solo il pedigree potrà garantirvi che il gattino appartenga realmente alla razza scelta. Se non avete alcuna preparazione specifica sulle razze feline potrebbero rifilarvi un meticcio spacciandolo per un gatto di razza. Acquistare un gatto con pedigree significa essere tutelati da eventuali truffe. E’ bene ricordare che per “gatto di razza” si intende un gatto in possesso di pedigree, pertanto chi promuove la vendita di cuccioli di razza senza pedigree infrange la legge italiana – Decreto Legge: DLG 529/1992 ART. 51 -

TEST DA RICHIEDERE
Per assicurarsi che il cucciolo che state acquistando sia sano, ci sono alcuni test che potete e dovete richiedere. Si tratta di test che vengono effettuati sui riproduttori, quindi validi per tutte le cucciolate: non vi è quindi la necessità di testare ciascun cucciolo se i genitori risultano negativi a tutti i test. Il test principale da richiedere è il FIV/FeLV. La FIV è in sostanza l'HIV dei gatti, mentre la FeLV è la leucemia felina. Sono patologie sostenute da virus trasmissibili da gatto a gatto, patologie incurabili e con prognosi infausta. Esistono poi delle patologie genetiche, come ad esempio la PKD nei Persiani e la HCM nei Maine Coon che colpiscono rispettivamente i reni e il cuore.

Salva

Salva

Salva

Salva